Home » Centrifughe in offerta

Scegli una centrifuga di frutta e verdura in base alla recensione e al prezzo migliore, potrai preparare dei fantastici centrifugati veloci e sani. Clicca ora sulla tua marca preferita.

centrifughe braun,modelli,prezzi centrifughe ariete,prezzi migliori,ricette,opinioni centrifughe severin,ricette,prezzo,recensioni centrifuga moulinex,prezzo,recensione centrifuga-philips,prezzo,recenisone

Centrifuga: come sceglierla

La centrifuga è un piccolo elettrodomestico entrato ormai in tutte le case. Permette di preparare frullati, succhi o creme, partendo da frutta fresca, verdura e ortaggi. Molto usata in cucina, la centrifuga è ideale per tutti: c’è chi la usa per ottenere succhi utili per la salute e chi, invece, la usa in cucina per preparare gustose ricette. Oggi vediamo quali sono le caratteristiche per scegliere la centrifuga migliore e la differenza con l’estrattore per non sbagliare.

Cos’è la centrifuga di frutta

Lcentrifughe di frutta e verdura,quale sceglierea centrifuga è uno strumento che, collegato a una presa elettrica, permette di ottenere del succo da frutta, ortaggi e verdure fresche. Il risultato si può bere, oppure si può usare per creare delle gustose salse. La differenza con l’estrattore sta nel “come funziona”. L’estrattore prende solo la polpa del frutto e va a scartare quella che è la buccia. Il succo sarà più denso, ma gli scarti maggiori.

Nella centrifuga, invece, la macchina riesce a estrarre succo anche dalle bucce e dalla parte esterna. In questo modo, la quantità che si produce e maggiore e, soprattutto per chi beve succo fatto in casa, il gusto sarà ottimo. Quindi, chi vuole usare il frutto per intero o deve soddisfare le esigenze di una famiglia numerosa, preferirà di gran lunga la centrifuga. Anche chi vive da solo può utilizzare questo piccolo elettrodomestico, mettendolo in uno scaffale della cucina o lasciandolo in bella mostra quando non serve.

Pro e contro

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della centrifuga? Il piccolo elettrodomestico consuma pochissimo, crea succhi naturali al 100%, senza conservanti, coloranti o altri elementi potenzialmente pericolosi per la salute, usati per migliorare la conservazione. In più, la centrifuga si utilizza ogni volta che vuoi, è sempre a portata di mano. Puoi decidere tu se usarla tutti i giorni, oppure solo una volta ogni tanto. Puoi collegare l’apparecchio alla presa di corrente solo quando serve.

Hai il pieno controllo sugli ingredienti che aggiungi e sul risultato che vuoi ottenere come quantità e qualità di succo. In pochissimi secondi, il succo è pronto per essere bevuto e migliorare la tua salute! Le migliori centrifughe sono fatte per durare a lungo nel tempo, grazie ai materiali di qualità. In più, le varie parti sono facili da lavare e da pulire. Le migliori aziende fanno sì che le parti siano rimovibili, per poter mettere tutto in lavastoviglie.

I succhi delle centrifughe sono un ottimo supporto non solo per la dieta: concentrano le vitamine e gli oligoelementi che servono per affrontare meglio la giornata e sentirti sempre bene. Per contro, la centrifuga può avere prezzi variabili. Per questo, è importante verificare il rapporto qualità/prezzo e cercare in più negozi prima di fare la scelta giusta.

Questi apparecchi, in media, fanno anche un sacco di rumore. Per questo, dovrai stare attento a evitare le ultime ore della giornata per preparare il tuo succo. In alternativa, puoi trovare modelli che fanno meno rumore. La centrifuga, infine, è difficile da mettere a posto dopo l’utilizzo. Qui, c’è una soluzione pratica. Dopo averlo lavato e pulito, l’apparecchio si può tranquillamente mettere su un ripiano della cucina. Così, diventerà un oggetto di arredamento.

Ormai, le grandi aziende vedono anche al design dei propri elettrodomestici, proprio perché sanno che lo strumento dovrà essere in armonia con l’ambiente della cucina: per questo, questi accessori possono essere bianchi o in color argento, in caso di centrifughe in acciaio inox.
Prima di scegliere la centrifuga che fa al caso tuo, ti spieghiamo bene come funziona questo apparecchio, quali prezzi ti puoi aspettare e cosa il piccolo elettrodomestico deve avere per forza per essere considerato un buon acquisto.

Come funzionano le centrifughe

centrifuga di frutta e verdura,procedimento,ricettePer poter usare questo apparecchio, servono la corrente e frutta/verdura da inserire nella centrifuga. Per evitare che si rompa, soprattutto se il recipiente dove si tagliano gli alimenti è piccolo, è bene tagliare prima in pezzi la frutta e solo dopo accendere l’apparecchio. Ci sono strumenti di ultima generazione che permettono di inserire il frutto intero. In questo caso, sbuccialo e inserisci un frutto alla volta. Consulta il manuale di istruzioni per capire se quel modello ti permette di mettere il frutto intero e, se non lo sai, per sicurezza fai a pezzi la frutta prima di avviare la procedura.

Una volta che è tutto a posto e che il cibo è nel recipiente giusto, attacca la spina alla presa di corrente e schiaccia il bottone per avviare la centrifuga. La macchina provvederà a sminuzzare la frutta grazie alla lama posta in basso al recipiente. Il fatto di far girare velocemente la frutta all’interno (= la forza centrifuga), permette di ottenere subito il succo. In alcuni apparecchi c’è anche la possibilità di indicare il numero di giri al minuto da fare.

In questo caso, basta premere più volte il bottone fino al numero di giri desiderato e avviare la centrifuga. Il bottone di accensione sarà diverso da quello per avviare la procedura e ci sarà anche un piccolo display per indicare il numero di giri. Quando non c’è il numero preciso di giri, ci sono indicati tre livelli di velocità: basta premere il bottone per scegliere la velocità e avviare. La lama in basso consente anche di dividere il succo dai residui di polpa al termine dell’operazione.

Quando tutto è pronto, si estrae la vaschetta e si serve in un bicchiere. Si può anche decidere di mettere il succo nel frigo per servirlo dopo. Non superare i 3 giorni, perché il succo non ha conservanti.

Prima di acquistare

Per scegliere la centrifuga che fa al caso tuo, ecco quali sono gli elementi a cui fare attenzione:

  • La potenza. La potenza è il primo aspetto da valutare, prima ancora del prezzo. Indica chiaramente in quanto tempo si può ottenere il succo. In più, se hai una famiglia numerosa o usi i succhi di frutta fatti in casa tutti i giorni, la potenza è un fattore cruciale, accanto a un recipiente molto grande. La potenza è espressa in W. Più Watt ci sono più è potente l’apparecchio, ma attenzione: consumerà anche di più.
  • La resistenza. Acquistare una centrifuga non deve essere un’operazione da fare tutti i mesi o tutti i giorni. Per questo, la resistenza è fondamentale. Un contenitore di plastica di solito si rovina più facilmente, mentre in acciaio inox può essere davvero un investimento utile: compri una volta sola e ti dura per anni.
  • I consumi. Oggi come oggi, è importante mantenere bassi i consumi in bolletta. Verifica che il piccolo elettrodomestico abbia una classe energetica alta (almeno A+) e che abbia, quindi, consumi molto bassi.
  • Il rumore. Il rumore è spesso un aspetto sottovalutato. Al momento, non ci sono apparecchi che sono silenziosi al 100%. Se hai un bambino piccolo in casa o non vuoi problemi con i vicini, puoi usare una centrifuga dove ci sono delle strategie per attutire il rumore.Per vedere se l’elettrodomestico che hai scelto è rumoroso o meno, leggi le recensioni su Internet relative a quel prodotto.
  • La manutenzione. Altro aspetto sottovalutato è quello della manutenzione e della pulizia. L’elettrodomestico si può smontare? Ci sono parti che si possono mettere in lavastoviglie? Il filtro si può lavare o bisogna cambiarlo dopo un certo periodo di tempo? Anche qui, ti consigliamo di vedere le opinioni e le recensioni sul prodotto prima di fare la tua scelta.
  • La grandezza. In questo caso, parliamo della grandezza sia della vaschetta che del contenitore per centrifugare la frutta. Se sono entrambi abbastanza grandi, sarà più agevole, altrimenti dobbiamo pensare noi a tagliare prima. Dipende dalle singole esigenze, ma chi si accontenta può risparmiare qualcosa.
  • La velocità. La velocità può essere solo una, oppure ne puoi impostare fino a tre. Ci sono anche i modelli con più velocità. Più è veloce l’apparecchio, prima arriverà il succo. Velocità in più significa anche tanto rumore e maggiori consumi. Fai i tuoi conti prima di verificare qual è la velocità giusta per la tua centrifuga.
  • La garanzia. Quanto tempo hai per restituire il prodotto se è difettoso? Le garanzie dipendono da dove si acquista e dalla marca. Il negozio offre fino a 30 giorni per la restituzione, a patto di avere sia il prodotto, sia lo scontrino per verificare la data. Senza scontrino, niente garanzia. Il marchio, dal canto suo, può offrire, sempre con la copia dello scontrino, un prodotto in sostituzione, a patto di spedire quello difettoso a proprie spese. Poi c’è Amazon, che permette un rimborso immediato a patto che restituisca il prodotto con l’etichetta che ricevi quando arriva la centrifuga a casa.
  • Il prezzo. Più che il prezzo, bisogna vedere il rapporto qualità/prezzo. Un’ottima centrifuga ha un prezzo base sotto il quale il prodotto non è buono e sopra al quale non conviene acquistare. Verifica che le caratteristiche siano giuste prima di dare un’occhiata al prezzo. Una buona centrifuga va dai 50-60 Euro in su.

Le migliori centrifughe per qualità/prezzo

Le migliori centrifughe per il rapporto qualità/prezzo sono quelle dei marchi migliori: Philips, Ariete, Bosch, Severin e Russel Hobbs sono certamente marchi su cui si può contare. Oltre al rapporto qualità/prezzo, ci si può iscrivere ai siti ufficiali in italiano delle aziende per avere assistenza in caso di problemi e per scaricare i manuali di funzionamento in PDF se serve.

Avere un buon rapporto qualità/prezzo significa avere centrifughe dai contenitori capienti, con un motore che assicura almeno 18mila giri in un minuto e che abbia materiali che durino molto nel tempo (addio plastica!). In più, questi prodotti sono assolutamente sicuri: dopo aver attaccato la spina, la centrifuga non parte finché non hai schiacciato il bottone.

Dove trovare la centrifuga migliore

Le centrifughe migliori si possono trovare:

  • Nei negozi specializzati in piccoli elettrodomestici.
  • Negli ipermercati. Questa scelta la sconsigliamo, perché l’assortimento potrebbe essere limitato.
  • Su Amazon ( i nostri link riportano al loro sito ) Dove si possono leggere anche le recensioni degli utenti. Il prodotto arriva a casa via posta.
  • Sui siti ufficiali delle aziende. Alcune realtà vendono in proprio sui siti, oppure mettono sul sito i negozi dove quei prodotti si possono trovare. Basta fare una ricerca.

Ti consigliamo di non rivolgerti all’usato quando si tratta di piccoli elettrodomestici. Può darsi che la garanzia sia già scaduta, oppure che lo strumento abbia qualche difetto di funzionamento.

Con un prodotto nuovo, hai la certezza di poterlo restituire se l’elettrodomestico dovesse avere qualche difetto. Ricorda sempre di conservare la prova di acquisto per far valere il tuo diritto di recesso e che nessuno può negartelo se ci sono i tempi previsti. Per esempio, puoi chiedere il diritto di recesso entro 30 giorni, ma non entro 60 giorni dall’acquisto.

Consigli utili

Se non sai se la centrifuga sia proprio quello che stai cercando, ecco qualche consiglio utile. Prima di tutto, la centrifuga ha consumi limitati, ti permette di ottenere ottimo succo di frutta e di verdura e concentra tutte le proprietà del cibo che si perderebbero durante la cottura. Questo piccolo elettrodomestico è l’ideale per servire qualcosa di fresco e salutare durante l’estate, ma anche per tenersi in forma. Se ti stai mettendo a dieta, tieni alla tua salute o semplicemente ami concederti un attimo di riposo con una bevanda fresca e buona, non potrai fare a meno.

In più, puoi scegliere gli ingredienti in base ai tuoi gusti. Per esempio, se scegli il centrifugato di verdure, puoi usare una sola verdura, oppure accompagnare con piccole spezie, come lo zenzero o la curcuma, per migliorare il sapore del tuo succo personalizzato. Ci sono anche ortaggi che migliorano il tuo succo. Le carote si tagliano a pezzi e si aggiungono velocemente alle verdure. Ricche di vitamine e più dolci rispetto alla classica verdura, le carote danno un sapore in più alla tua ricetta.

Il succo ACE è più buono se lo prepari da casa con la centrifuga: avrai la certezza di usare i prodotti freschi e potrai offrire il tuo centrifugato a parenti e amici. Se vuoi disintossicarti, allora devi provare ad aggiungere la barbabietola al tuo succo. Questa pianta viene usata per creare lo zucchero e si usa per depurare il fegato. Puoi usare anche la stevia, usata nelle bevande gassate e non. Infine, se vuoi ridurre la pressione, ti conviene utilizzare assolutamente il sedano.

Non ti resta che scegliere la centrifuga giusta per te!

Centrifughe in offerta
Dai un voto